Torna indietro

29/05/2020 Notizie  | 2020  | Press

Liquigas: la scuola a sostegno dello sviluppo sostenibile del Paese

1, 2, 3... respira

Chiusa la seconda edizione del progetto di educazione ambientale “1, 2, 3… Respira!” che ha sensibilizzato gli studenti italiani a diventare protagonisti attivi per promuovere la qualità dell’aria

Milano, 29 maggio 2020 – Con oltre 47.000 studenti raggiunti in più di 600 scuole medie in tutta Italia si è conclusa oggi la seconda edizione di “1, 2, 3… Respira!”, il progetto educativo incentrato sul tema della qualità dell’aria promosso da Liquigas, società leader in Italia nella distribuzione di GPL e GNL. L’evento digitale organizzato a conclusione del percorso è stata l’occasione per mettere l’attenzione sul ruolo che i giovani italiani possono giocare per contribuire a costruire un futuro sostenibile. Un percorso in cui la scuola ricopre un ruolo fondamentale per sensibilizzare i giovani a diventare cittadini consapevoli.

“Tutelare la qualità dell’aria è fondamentale per assicurare condizioni di salute ottimali e, di conseguenza, una migliore qualità della vita” ha dichiarato Andrea Arzà, Amministratore Delegato di Liquigas. “In un momento in cui la scuola sta vivendo un momento difficile e c’è il rischio di disaggregazione sociale, è invece importante elevarne di nuovo il ruolo, creare momenti di promozione culturale e supportare la formazione dei giovani, contribuendo a renderli cittadini attivi. È un compito che anche le imprese devono contribuire a perseguire e che Liquigas porta avanti con determinazione con ‘1, 2, 3… Respira!’.

Nonostante le limitazioni, “1, 2, 3… Respira!” è proseguito grazie alla didattica digitale e alla grande volontà degli studenti italiani che hanno contribuito con proposte originali e creative. L’impegno per la partecipazione è stato corale, segnale di una propensione di giovani e insegnanti a contribuire alla crescita del Paese: sono infatti cento le proposte presentate dalle scuole italiane per un’aria più pulita.

Le proposte presentate dalle classi vincitrici si sono distinte per aver analizzato a fondo la problematica ambientale, traendo spunto anche dal difficile contesto per sviluppare proposte in grado di coinvolgere i propri interlocutori e di ingaggiarli in un percorso per la salvaguardia del Pianeta. Le classi vincitrici hanno ricevuto dei buoni spesa da investire nel miglioramento della dotazione tecnica e tecnologica della propria scuola.

Il progetto vincitore è “La Terra si rialza”, realizzato dalla 3C dell’Istituto Comprensivo “G. Falcone” di Trapani. Gli studenti hanno rielaborato creativamente una nota canzone italiana adattandola ai temi della sostenibilità ambientale e mettendo la propria creatività artistica a servizio dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Il secondo e il terzo posto vanno, rispettivamente, alla classe 3B dell’Istituto Comprensivo “P. Ferrari” di Pontremoli (MS) per “Il Cerchio della Vita”, una video-storia del ruolo che ogni individuo compie per la salvaguardia del pianeta, e alla 1H dell’Istituto Comprensivo “Tito Livio” di Napoli, per un reportage e un gioco sul tema della qualità dell’aria.

Infine, una menzione speciale è stata data al progetto “Overshoot” della 3C dell’Istituto Comprensivo “G. Giannone” di Pulsano (TA) dalla moderatrice dell’evento Cristina Ceresa, per aver comunicato in modo efficace e coinvolgente l’importanza della responsabilità individuale per il benessere della collettività.

Liquigas è il primo operatore sul mercato in Italia nella distribuzione di GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) e GNL (Gas Naturale Liquefatto). Con un fatturato di 473 milioni di euro nel 2019, Liquigas annovera circa 350.000 clienti in ambito domestico e industriale e detiene circa il 20% del mercato nazionale. L’azienda opera sul territorio attraverso 26 stabilimenti e depositi, circa 50 uffici vendita, 18 partecipate, una rete capillare di oltre 5.000 rivenditori bombole di GPL, una flotta di 200 autobotti di proprietà, 2 terminali marittimi e uno ferroviario.

Weber Shandwick - Ufficio Stampa Liquigas:

Marco Pedrazzini - 02 5737 8001 – mpedrazzini@webershandwickitalia.it

Melissa Catamo - 02 5737 8002 –mcatamo@webershandwickitalia.it

Scarica il comunicato stampa