percorso di sicurezza

Report di Sostenibilità 2020

La gestione della pandemia

Durante questo anno di crisi sanitaria globale ci siamo attivati da subito per mettere in sicurezza le nostre persone e continuare a garantire l’erogazione di prodotti e servizi a tutti i nostri clienti.

IL COMITATO

Il 21 febbraio 2020 abbiamo prontamente istituito un Comitato di Crisi COVID-19 per prevenire e limitare il diffondersi del virus.
Partecipanti: Amministratore Delegato, Direttori dell’azienda e figure apicali provenienti da diverse funzioni aziendali come divisione HSE, Operations e Risorse Umane
Il Comitato ha iniziato fin da subito a definire regole e procedure, in linea con quelle della capogruppo. Queste sono state aggregate in un protocollo aziendale condiviso con le rappresentanze sindacali e in linee guida specifiche per ogni categoria di lavoratori.

IL PROTOCOLLO INTERNO

Il protocollo aziendale riunisce le procedure e regole concordate anche con le rappresentanze sindacali e in linea con le regole della capogruppo SHV. Il protocollo prevede regole più stringenti e cautelanti rispetto alla normativa italiana, quali ad esempio l’impiego delle mascherine FFP2 e una distanza di sicurezza di 2 metri. Abbiamo inoltre realizzato e condiviso delle linee guida specifiche per ogni categoria di lavoratori.

LA GESTIONE DEGLI SPAZI

Lo smart working è stato attivato per tutte le categorie la cui mansione poteva permetterlo. Il lavoro da remoto è stato agevolato in maniera particolare per le persone con figli in età scolastica e per persone che erano obbligate a usare i mezzi pubblici, oltre, ovviamente, alle persone con fragilità.  Negli uffici più piccoli e nei depositi è stata ridotta la presenza di dipendenti, autorizzando una capienza massima del 50%, composta principalmente dalle persone la cui attività è necessaria in presenza. Nei siti più popolati il numero massimo di persone ammesse è stato del 30 % e la maggior parte dei viaggi di lavoro è stata vietata.

LA GESTIONE DEGLI CLIENTI

Specifiche procedure sono state messe a punto per tutelare la sicurezza di tutti, tra cui l’incoraggiamento all’uso del pagamento elettronico e l’istituzione della sanificazione delle bombole con soluzioni di ipoclorito, sia in ingresso, sia in uscita dai nostri siti di imbottigliamento.